Nella Chiesa di San Polo, a Venezia, si trova un’importante via Crucis di Giandomenico Tiepolo.

Prendendo spunto da questo ciclo pittorico, Paolo Baruffaldi lo ha attualizzato con il ricordo alle nuove tecniche artistiche.

I personaggi tiepoleschi sono in gran parte conservati, ma inseriti in sfondi ed atmosfere contemporanee.

Le quattordici stazioni della Via Crucis sono stampate su tela.

Notizie simili